Home

La Parola del Parroco

Per camminare insieme!

I documenti della Chiesa hanno quasi sempre una ‘vita’ breve ma rimangono per molti anni, anzi per secoli o millenni.
Ne abbiamo uno – la Sacra Bibbia – che rimarrà fino al ritorno del Signore Gesù.
La breve vita di questi documenti non dipende da quanto tempo li abbiamo, piuttosto da quanto tempo rimangono nel nostro linguaggio quotidiano, nella nostra memoria, nel loro utilizzo da parte anche degli addetti ai lavori. Tanta gente – anche non credente – sa che il Papa ha scritto qualcosa sulla Famiglia, sulla Liturgia, sulla Gioia di annunciare il Vangelo, sull’importanza di custodire il Mondo e il Creato, nonostante la lettura di questi scritti sia ancora affidata agli esperti del settore. Anche le Parrocchie hanno i loro documenti e la nostra Comunità ha da poco ‘prodotto’ il primo, e per il momento anche l’unico, dopo il 9 maggio 2021, che corrisponde alla data della sua costituzione. Questo documento è il PROGETTO PASTORALE della Comunità Pastorale Santa Croce di Vimodrone, del quale ho accompagnato il lavoro, che ha visto coinvolte ben 7 Commissioni e l’intero Consiglio Pastorale impegnato ad immaginare, pensare, abbozzare e scrivere, correggere, integrare e riscrivere quello che fin dal primo incontro è stato l’obiettivo primario: immaginare per la nostra giovanissima Comunità un agile e utile strumento per vivere, testimoniare e celebrare la nostra fede cristiana in mezzo agli uomini e alle donne che hanno deciso di abitare a Vimodrone. A pagina 6 del Progetto, abbiamo scritto che sia￾mo consapevoli che mentre il Vangelo non cambia, la nostra pastorale sì, e che “compito della Chiesa” è adeguare la logica del Vangelo ai tempi che si vivono; da alcuni anni infatti è in uso il termine “Nuova evangelizzazione” proprio per indicare l’esigenza di rilanciare la radicalità del Vangelo nella nostra società, di ridare agli uomini di oggi il fascino del Vangelo, perché molte tradizioni su cui la Chiesa ha puntato lungo i secoli, oggi non parlano più all’uomo contemporaneo. Il 10 settembre, in occasione del ritiro spirituale a Veduggio, il Progetto è stato approvato e nell’ultima riunione del Consiglio Pastorale si è anche deciso come e quando ‘consegnarlo’ alla Comunità. SARÀ IL 18 DICEMBRE 2022, un giorno importante per la nostra Chiesa di Milano, la Domenica della Divina Maternità della Vergine Maria, il giorno in cui ricordiamo la libera e convinta risposta di Maria alla parola dell’Angelo di essere e diventare la Madre del Figlio di Dio. Ci è sembrato un momento significativo per tutti, per chi ha lavorato a questo progetto e per l’intera Comunità. A tutte le Messe della giornata verranno portati in dono – insieme al pane e al vino – alcuni libretti del Progetto per essere poi consegnati alle persone presenti. Si è pensato anche a un momento ‘simbolico’: la Messa delle 10.30 a San Remigio, dove inviteremo tutti gli operatori pastorali ad essere presenti per ricevere – insieme al libretto – il dono e la responsabilità a servire l’unico Vangelo del Signore Gesù.

don Maurizio